Roberto Catalano

Nasce a Palermo nel 1985. Nel 1999 entra a far parte dei Piccoli danzatori del Teatro Massimo di Palermo e da allora, attraverso varie esperienze da danzatore e da mimo, prende parte alle produzioni del teatro stesso. Dal 2002 comincia a muovere i primi passi nel campo della regia, scrivendo e dirigendo i suoi spettacoli, tra i quali Ad occhi chiusi, Noel, Il paradiso di pietra e La quarta notte. Nel 2011 diventa assistente di Andrea Cigni. Nel 2012 firma la regia del Pollicino di Hans Werner Henze al Teatro al Massimo di Palermo. Ancora nel 2013 è assistente alla regia per Il cappello di paglia di Firenze con la regia di Andrea Cigni (Wexford Festival Opera e Maggio Musicale Fiorentino). Nel 2014 è vincitore del concorso di regia indetto da ‘Orizzonti d’Arte’ per l’allestimento del dittico Pierrot Lunaire e Gianni Schicchi, andati in scena a Chiusi in occasione del Festival Orizzonti. Nel 2016 firma regia e adattamento de La bohème, storia di una scelta per il progetto Educational di AsLiCo “Opera It”; nello stesso anno cura un nuovo allestimento de L’Elisir d’amore a Beirut in occasione della III edizione di Opera Studio, e de Il barbiere di Siviglia all/’Auditorium Paganini di Parma. Nel 2017 firma la regia di Madama Butterfly per la XII edizione di PocketOpera (AsLiCo) Nell’Aprile 2017, a Beirut, ha curato la regia de Il Barbiere di Siviglia per la stagione della filarmonica libanese. A giugno 2017 ha debuttato al Festival Monteverdi con la regia del dittico Il ballo delle ingrate e Il combattimento di Tancredi e Clorinda. A Novembre dello stesso anno firma la regia del dittico Che originali! e Pigmalione per la stagione 2017 del Donizetti Opera Festival e nel Gennaio 2018, un nuovo allestimento de La Traviata per la XIII edizione di PocketOpera (AsLiCo) e un nuovo allestimento de Le Nozze di Figaro a Beirut. Ha debuttato nella stagione estiva 2018 del Teatro Massimo di Palermo con un nuovo allestimento di Don Pasquale, e nella stagione 2018 di OperaLombardia con un nuovo allestimento di Falstaff, in coproduzione con la Fondazione Rete Lirica delle Marche e il teatro Marrucino di Chieti. Nel Dicembre del 2019 firma la regia di un nuovo allestimento de Il Trovatore per la Stagione Lirica dell’Ente concerti Marialisa de Carolis di Sassari. A Giugno del 2020, Il Teatro Regio di Parma gli affida la regia del Rigoletto al Barsò, una delle prime messe in scena italiane dopo il lockdown.
A Marzo 2021, debutta all/’Auditorio de Tenerife con Il Matrimonio Segreto per l’VIII edizione di Opera(e)Studio, progetto dell’Opera de Tenerife in coproduzione col Teatro Regio di Parma e il Teatro Massimo di Palermo.

Roberto Catalano - Regista

© Rori Palazzo